Accademia Galileiana di Scienze Lettere ed Arti in Padova

Art Bonus ed erogazioni liberali a favore dell’Accademia Galileiana

domenica 25 settembre 2016

Le difficoltà finanziare dell’Accademia sono purtroppo irrisolte e crescenti.

Nell’anno corrente si è verificato un guasto improvviso e grave dell’impianto termico.

Pertanto l’Ufficio di Presidenza ha ritenuto di invitare Soci e Amici dell’Accademia ad un contributo volontario una tantum. Alla richiesta esplicativa ha già generosamente risposto oltre un terzo dei Soci accademici.

Per i donatori è ora possibile beneficiare dello sgravio fiscale previsto dal decreto Art Bonus, detraendo dalle imposte sino al 65% di quanto donato.

Pagina del progetto sul sito Art Bonus

Per poter beneficiare dello sgravio è necessario indicare nella causale:

"Art Bonus - Erogazione Liberale per Accademia Galileiana, Reggia Carrarese, Nome, Cognome e Codice fiscale del mecenate o, in alternativa Ragione sociale, Codice fiscale e P. Iva dell’impresa."

Nel caso desideriate che il vostro nominativo sia segnalato pubblicamente fra i donatori si prega di aggiungere: "Desidero essere aggiunto alla lista pubblica dei donatori." In caso contrario la Vostra donazione sarà registrata in forma anonima. Sarà comunque possibile aggiungere il Vostro nominativo in un secondo tempo se desiderato, accedendo al portale Art Bonus, sezione "informaci".

L’IBAN di riferimento per effettuare erogazioni liberali in favore dell’opera di restauro e ristrutturazione è:

Conto Corrente bancario : Cassa di Risparmio del Veneto - Via Monte di Pietà - Padova C/C N. 0740/336477

IBAN: IT44 Z062 2512 1500 7400 3364 77P

BIC: IBSPIT2pP

Accademia Galileiana di Scienze, Lettere ed Arti in Padova Via Accademia 7 35139 Padova

Intervento in corso: Manutenzione straordinaria dell’impianto di riscaldamento

Importo dell’intervento: 27.027,00 €

Totale donazioni ricevute: 15.285,00 €

Spese sostenute sino al 30 settembre 2016: 18.898,90 €

Riportiamo qui di seguito la distinta delle erogazioni registrate nei mesi di settembre ed ottobre sul sito Art Bonus.

Perido di riferimento importo Nominativo
settembre 2016 1.375,00 donatori anonimi
ottobre 2016 2.600,00 donatori anonimi
ottobre 2016 100,00 Silvio Bernardinello
ottobre 2016 200,00 Davide Romanin Jacur
gennaio 2017 1.500,00 donatore anonimo

N.B.: Poiché è stato possibile iniziare la registrazione delle erogazioni ricevute solo a fine settembre 2016, la distinta indica la data di registrazione, non quella dell’effettiva donazione.

Tutti coloro che hanno contribuito con una donazione nel 2016 (qualora non avessero già provveduto) sono pregati di inviare una mail a: listmaster@accademiaglilileiana.it con: Nome, Cognome e Codice Fiscale dell’intestatario del conto, scelta tra anonimato e pubblicazione del loro nominativo. In questo modo ci sarà possibile comunicare il nominativo agli enti preoposti per l’ottenimento del beneficio dello sgravio fiscale.

Un breve vademecum su come si applica lo sgravio fiscale per Art Bonus

Le donazioni ad enti concessionari di beni pubblici, quali l’Accademia Galileiana, se destinate a progetti relativi alla manutenzione e/o restauro dei suddetti beni pubblici, beneficiano degli sgravi fiscali del’Art Bonus. Tali donazioni dovranno essere effettuate con le modalità previste dalla sopracitata legge, ovvero tramite bonifico bancario, versamento su c/c postale o con carta di credito o carta di debito o tramite assegni bancari non trasferibili. Non beneficiano dello sgravio versamenti in contanti. Ciò significa che il donatore potrà dedurre, in 3 anni, il 65% della somma versata dalle imposte da versare allo stato. Tale deduzione non potrà superare il 15% del reddito imponibile relativo all’anno in cui è avvenuta la donazione.

Riteniamo sia opportuno, per una più chiara comprensione del meccanismo, fare degli esempi. Un mecenate dona nel 2016 300 €. Il suo reddito imponibile è di 50.000 €. Potrà dedurre dalle imposte relative al 2016, 2017 e 2018 un totale pari al 65% della donazione (195 €) ma non più del 15% dell’imponibile 2016 (ovvero non più di 7.500 €). Pertanto il mecenate potrà dedurre dalle imposte relative al 2016 65 € (195/3), dalle imposte 2017 altri 65 € ed infine dalle imposte 2018 gli ultimi 65 €.

Per esemplificare una situazione in cui il mecenate dona più del limite del 15%: Un mecenate dona nel 2016 3.000 €. Ma il suo reddito imponibile in Italia è di 10.000 €. Potrà dedurre dalle imposte relative al 2016, 2017 e 2018 un totale pari al 65% della donazione (1.950 €) ma non più del 15% dell’imponibile 2016 (ovvero non più di 1.500 €). Pertanto il mecenate potrà dedurre dalle imposte relative al 2016 500 €, dalle imposte 2017 altri 500 € ed infine dalle imposte 2018 gli ultimi 500 €. Lo stesso mecenate nel 2017 rientra in Italia e fa una nuova donazione di 3.000 €, ma il suo reddito imponibile italiano ora è di 100.000 €. Il tetto di deduzione per le donazioni effettuate nel 2017 è di 15.000 €. Pertanto, a fronte di questa donazione, egli potrà dedurre dalle imposte 1.950 € nei tre anni successivi (questo importo è in aggiunta alle detrazioni per la donazione del 2016).


Home page | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 834360

Monitorare l'attività del sito it  Monitorare l'attività del sito Indice   ?

Sito realizzato con SPIP 1.9.2e + ALTERNATIVES